CONTRO LA VIOLENZA SESSUALE E DI GENERE

Prevenzione e contrasto della violenza sulle donne

CONTRASTO TRATTA ESSERI UMANI

Contro la tratta e il grave sfruttamento degli esseri umani

CONTRASTO PEDOFILIA E PORNOGRAFIA MINORILE

Osservatorio per il contrasto della pedofilia e della pornografia minorile

Notizie
10.10.2016 - Pronti a partire con E.L.E.N.A. – Progetto sperimentale di Smartworking

Il 17 ottobre avrà inizio la sperimentazione per la valutazione degli effetti connessi  all’adozione di un nuovo modello di work life balance nell’organizzazione aziendale, il cosiddetto “lavoro agile” o “smartworking”. Per 9 mesi 200 dipendenti del Gruppo Acea sperimenteranno queste nuove modalità sia dal punto di vista dei luoghi d’attività che degli orari. 

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto E.L.E.N.A. “Experimenting flexible Labour tools for Enterprises by eNgaging men And women”, co-finanziato con i fondi del programma europeo REC (Rights, Equality and Citizenship),  coordinato dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con il supporto scientifico del Centro “Carlo F. Dondena” per la Ricerca sulle Dinamiche Sociali e le Politiche Pubbliche dell’Università Bocconi di Milano e in partnership con il Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Il principale elemento innovativo del progetto pilota, che sarà realizzato presso il Gruppo Acea, è quello di essere il primo studio sperimentale condotto su questo tema in Italia, rappresentando un modello per analisi più estese anche a livello Europeo.

La sperimentazione di nuove modalità di “lavoro agile” avrà una durata complessiva di 9 mesi, coinvolgerà circa 200 lavoratori e lavoratrici provenienti da 9 diverse realtà del Gruppo Acea con il quale il Dipartimento per le pari opportunità ha stipulato un protocollo d’intesa.

La finalità che si propone il progetto è di verificare  empiricamente se e in quale misura il lavoro “agile”, grazie alla flessibilità degli orari e dei luoghi di svolgimento delle prestazioni lavorative, nonché all’utilizzo della tecnologia mobile da remoto, possa produrre benefici non soltanto ai dipendenti, ma anche all’azienda.

 

Presentazione del Progetto E.L.E.N.A. 

Ultimo aggiornamento: lunedì 10 ottobre 2016