Rom e Sinti: avviso per la partecipazione alle strategie nazionali

12 Dicembre 2011
Il 5 aprile 2011 la Commissione Europea nell’adottare la Comunicazione n. 173 intitolata “Un quadro dell’Unione Europea per le strategie nazionali di integrazione dei Rom fino al 2020”, successivamente approvata dal Consiglio nella seduta del 23-24 giugno 2011, ha sollecitato gli Stati membri ad elaborare strategie nazionali di inclusione dei Rom e ad adottare misure di intervento nell’ambito delle politiche più generali di inclusione sociale per il miglioramento delle condizioni di vita di queste popolazioni.

I contenuti della menzionata Comunicazione sono stati oggetto di esame presso il Comitato Tecnico Permanente Integrato del CIACE – Dipartimento per le politiche europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri. In particolare, nel corso della riunione tenutasi il 10 novembre 2011, l’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (UNAR) è stato individuato quale Punto di Contatto Nazionale per le strategie di integrazione dei Rom, dei Sinti e dei Camminanti.

In tale contesto è stato emanato il decreto direttoriale del 15 novembre 2011 che ha costituito il suddetto Punto di Contatto allo scopo di incoraggiare la responsabilizzazione, il coinvolgimento attivo e la necessaria partecipazione degli stessi Rom a tutti i livelli di elaborazione del politiche, del processo decisionale e dell’attuazione di misure, anche attraverso un’adeguata azione di sensibilizzazione, che consolidino la capacità delle ONG Rom e incentivino una migliore partecipazione della società civile e di tutti i soggetti istituzionali interessati.

Il presente Avviso è volto, pertanto, a raccogliere le manifestazioni di interesse a partecipare alle diverse fasi di definizione delle strategie di inclusione dei Rom, Sinti e Camminanti ai vari livelli territoriali ed ambiti tematici, da parte dei seguenti soggetti:

  • Associazioni e altri organismi, anche non riconosciuti, prevalentemente o esclusivamente composti da Rom, Sinti e Camminanti con documentata esperienza;
  • Associazioni e altri organismi, anche non riconosciuti, che abbiano una documentata esperienza nell’ambito delle attività volte all’inclusione sociale e lavorativa dei Rom, Sinti e Camminanti;
  • Associazioni ed altri organismi, anche non riconosciuti, che abbiano una documentata esperienza nell’ambito della promozione e tutela dei diritti dei Rom, Sinti e Camminanti;

Ai fini dell’esercizio della eventuale manifestazione di interesse, i soggetti sopra citati devono possedere i requisiti di cui all’articolo 6 del decreto legislativo 9 luglio 2003, n. 215 recante “Attuazione della direttiva 2000/43/CE per la parità di trattamento tra le persone indipendentemente dalla razza e dall’origine etnica”.

Pertanto, sono richiesti:

  1. l’avvenuta costituzione, per atto pubblico o per scrittura privata autenticata, da almeno un anno e possesso di uno statuto che sancisca un ordinamento a base democratica e preveda come scopo esclusivo e preminente il contrasto ai fenomeni di discriminazione e la promozione della parità di trattamento, senza fine di lucro;
  2. la tenuta di un elenco degli iscritti, aggiornato annualmente con l’indicazione delle quote versate direttamente all’associazione per gli scopi statutari;
  3. l’elaborazione di un bilancio annuale delle entrate e delle uscite con indicazione delle quote versate dagli associati e tenuta dei libri contabili, conformemente alle norme vigenti in materia di contabilità delle associazioni non riconosciute;
  4. lo svolgimento di un’attività continuativa nell’anno precedente;
  5. non avere i suoi rappresentanti legali subito alcuna condanna, passata in giudicato, in relazione all’attività dell’associazione medesima, e non rivestire i medesimi rappresentanti la qualifica di imprenditori o di amministratori di imprese di produzione e servizi in qualsiasi forma costituite, per gli stessi settori in cui opera l’associazione.

Per formalizzare la propria manifestazione di interesse, i soggetti in possesso dei requisiti summenzionati dovranno utilizzare la scheda di adesione, di cui all’Allegato B della presente manifestazione, sottoscritta dal titolare o dal legale rappresentante e contenuta in busta chiusa recante sul frontespizio l’indicazione del mittente e la dicitura “Manifestazione di interesse per partecipazione strategie di inclusione Rom, Sinti, Camminanti” che dovrà essere spedita entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 31 gennaio 2012,anche mediante consegna a mano a: Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ufficio per la promozione della parità di trattamento e la rimozione delle discriminazioni fondate sulla razza o sull’origine etnica - Largo Chigi, 19 – 00187 Roma.

L’UNAR si riserva di escludere i soggetti che non risulteranno in possesso dei requisiti, che non utilizzeranno al scheda di cui all’allegato 2 della presente manifestazione o che la compilino solo in parte ed, infine, le cui istanze perverranno dopo il termine di scadenza fissato dal presente avviso.

Nel caso di soggetti già iscritti al Registro di cui all’articolo 6 del decreto legislativo 9 luglio 2003, n. 215, dovrà comunque essere trasmessa, con le stesse modalità summenzionate e nei termini previsti, la sola scheda di cui all’Allegato B della presente manifestazione.

12 dicembre 2011

N.B. Si comunica che, ai sensi del decreto UNAR rep. n. 13 del 30/01/2012, il termine del 31 gennaio 2012, indicato nell' Allegato A dell' Avviso di Manifestazione di Interesse, approvato con decreto UNAR rep. n. 787 del 12 dicembre 2011, è prorogato al 29 febbraio 2012. I requisiti necessari per manifestare il proprio interesse nonchè le modalità di invio della domanda restano invariati.

DOCUMENTI: