CONTRO LA VIOLENZA SESSUALE E DI GENERE

Prevenzione e contrasto della violenza sulle donne

CONTRASTO TRATTA ESSERI UMANI

Contro la tratta e il grave sfruttamento degli esseri umani

CONTRASTO PEDOFILIA E PORNOGRAFIA MINORILE

Osservatorio per il contrasto della pedofilia e della pornografia minorile

ATTIVITÀ INTERNAZIONALI E PROGETTI DELL'UE
Unione Europea

COMMISSIONE EUROPEA

Il Dipartimento per le pari opportunità collabora con la Commissione europea nella promozione ed elaborazione di politiche di pari opportunità ed esprime la posizione del Governo italiano attraverso la partecipazione alle riunioni dei seguenti gruppi di lavoro:

 

  • Gruppo di alto livello per il gender mainstreaming. 

    Il Gruppo è composto da funzionari di grado elevato, responsabili per il coordinamento con l’Unione europea dei propri Ministeri o Uffici. Il Gruppo è la sede istituzionale dedicata al monitoraggio a livello europeo dell'attuazione della Piattaforma d'azione di Pechino, che include lo sviluppo di indicatori anche in aree non previste dalla cooperazione europea. Le riunioni del Gruppo rappresentano inoltre un'occasione fondamentale di scambio di informazioni sulle buone prassi e le esperienze realizzate dalla Commissione europea e dagli Stati partecipanti. L'obiettivo finale delle attività del Gruppo è quello di sostenere e migliorare il coordinamento tra le politiche nazionali relative all'uguaglianza di genere e le strategie europee e nazionali e integrare nelle stesse il principio di uguaglianza di genere. Tra i suoi compiti, assume particolare risalto il supporto fornito alla Presidenza di turno dell'Unione europea nell'identificare le aree politiche e le tematiche di discussione da affrontare durante il Consiglio europeo.

  • Comitato consultivo per le pari opportunità per le donne e gli uomini.

    Il Comitato, istituito nel 1981 e successivamente riformato nel 2008, assiste la Commissione nella formulazione e nell'attuazione delle attività dell'Unione europea volte a promuovere la parità tra uomini e donne. Esso promuove lo scambio permanente di esperienze, politiche e buone pratiche tra i paesi dell'UE e le varie parti coinvolte. Per raggiungere questi obiettivi, il Comitato elabora un parere alla Commissione su questioni di rilevanza per la promozione della parità di genere in Europa. Il Comitato è composto dai rappresentanti dei paesi dell'UE, delle parti sociali e dalle ONG.

 


 

CONSIGLIO DELL'UNIONE EUROPEA

Il Dipartimento per le pari opportunità partecipa alle riunioni del Gruppo Questioni Sociali del Consiglio dell'Unione europea, ove siano in discussione atti riferiti alle materie di propria competenza. Il Gruppo si occupa della discussione preparatoria e del negoziato preliminare di tutti i dossier normativi connessi alle politiche di pari opportunità e non discriminazione, destinati ad essere approvati dal Consiglio EPSCO (Occupazione, politica sociale, salute e consumatori). In particolare, Il Dipartimento partecipa al Gruppo Questioni Sociali per il negoziato delle Conclusioni Consiliari proposte dalle Presidenze di turno che hanno  come oggetto principale una delle aree della Piattaforma di Pechino. Il Dipartimento ha inoltre elaborato le Parità di genere nell'UE: la strada da seguire dopo il 2015 - Bilancio di 20 anni di attuazione della Piattaforma d'azione di Pechino durante il semestre di Presidenza Italiana del Consiglio dell’Unione Europea, adottate dal Consiglio EPSCO l’11 Dicembre 2014.

 


 

ISTITUTO EUROPEO PER L’UGUAGLIANZA DI GENERE  (EIGE)

Il Dipartimento per le pari opportunità collabora con l’Istituto Europeo per l’Uguaglianza di Genere (EIGE) nella promozione della parità di genere, nella lotta alle discriminazioni basate sul sesso e nella sensibilizzazione sulle questioni relative alle pari opportunità tra donne e uomini. L’EIGE è l’agenzia dell’Unione europea specializzata nelle politiche di pari opportunità, operativa da maggio 2007, che sostiene l’UE e i suoi Stati membri nella promozione della parità di genere, nella lotta alle discriminazioni di genere e nella sensibilizzazione sulle questioni relative alla parità tra i sessi, e annovera tra i suoi compiti principali la raccolta e l’analisi di dati comparabili sulle questioni di genere, l’elaborazione di strumenti metodologici per l’integrazione della dimensione di genere in tutte le aree politiche strategiche, l’agevolazione dello scambio di buone prassi, l’istituzione di un dialogo costruttivo tra tutti i soggetti interessati e la sensibilizzazione dei cittadini dell’UE in materia.

L’Istituto si compone di tre organismi principali: il Management Board, organo decisionale, il Forum di Esperti (Experts’ Forum), organo consultivo, alle cui riunioni il Dipartimento partecipa con membri designati, e il Direttore dell’Istituto (organo esecutivo).

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: giovedì 10 novembre 2016